Orante

La Vergine che prega. Questo tipo viene denominato “L’Orante” (dal greco “colei che prega”) oppure “La Panaghia” (dal greco “la tutta santa”) e anche la Blacherniostizza
In Russia questa immagine si chiama anche “Il Segno”, in relazione ad evento miracoloso che risalirebbe al 27 novembre del 1169. Durante l’assedio di Novgorod da parte dell’esercito di Andrej Bogoliubskij, gli abitanti della città assediata portarono l’icona sulle mura. Una freccia trafisse l’immagine, e la Vergine si rivolse verso la città, versando lacrime. Queste lacrime caddero sulla veste del vescovo di Novgorod, Giovanni, che gridò: “Oh, meraviglioso miracolo! Come possono da un legno secco cadere lacrime? Regina! Tu con questo ci dai il segno che stai pregando davanti al Tuo Figlio per la salvezza della città”. Fu così che Novgorod respinse l’esercito di Suzdal’...

L’immagine è già presente nelle catacombe dei primi cristiani.
Il tipo iconografico raffigurante la Vergine e l'Emmanuele sul Suo seno, apparve per la prima volta a Costantinopoli nella chiesa delle Blacherne, in un'icona miracolosa del XI secolo.
La Madre di Dio è in posizione frontale, con le mani alzate all’altezza della testa: gesto che indica l'atteggiamento di preghiera verso Dio.
Nel grembo, all'interno di una sfera circolare, lo Spas detto Emmanuele, Gesù Bambino.
Quest'icona rappresenta la venuta nel mondo di Cristo attraverso la Madre di Dio.
I due arcangeli ai lati superiori simboleggiano la celebrazione dell'eucarestia.
Cristo è raffigurato come Emmanuele, rivestito del sakkos episcopale e benedice come i vescovi con entrambe le mani. Rappresenta sia la vittima offerta in sacrificio nell'Eucarestia, sia il celebrante della liturgia.
Infatti il contorno delle braccia della Madre di Dio rimanda al calice usato nella celebrazione liturgica, al cui interno è contenuto l'Emmanuele.

Icona della Madre di Dio detta "Il Segno"
XVIII sec. - Icona dell'Orthodox Churchmuseum di Kuopio. L'originale del medioevo è nella Cattedrale di S.Sofia di Novgorod
Madre di Dio del Segno (Blachernitissa, Znamenie)
Monastero della trasfigurazione, Jaroslavl', circa 1224
Mosca, Galleria Tretyakov
 
Icona del Sinai - XIII sec.