pagina 1 di 2 Successivo

005ItaliaVeneziaCarnevale07Giulio 009ItaliaVeneziaCarnevale07Giulio 011ItaliaVeneziaCarnevale07Giulio 1193908931 450px-Venezia_carnevale_5
549px-Venezia-maschera_carnevale 800px-Venezia_carnevale_16 Maschera_Venezia Maschera_e_campanile Venezia102
carnevale%20di%20venezia carnevale-venezia carnevale-venezia-13 carnevale-venezia-blow-up-006 carnevale-venezia-blow-up-008

21 febbraio 2009 : Festa in maschera a Palazzo Albergati
http://www.festeapalazzo.com/index.html

Attraverso l’anonimato che garantivano maschere e costumi,
si otteneva una sorta di livellamento di tutte le divisioni sociali ed era autorizzata
persino la pubblica derisione delle autorità e dell’aristocrazia.


Indossando maschere e costumi era possibile celare totalmente la propria identità
e si annullava in questo modo ogni forma di appartenenza personale
a classi sociali, sesso, religione.
Ognuno poteva stabilire atteggiamenti e comportamenti
in base ai nuovi costumi ed alle mutate sembianze.
Per questo motivo, il saluto che risuonava di continuo
nell’atto di incrociare un nuovo "personaggio"
era semplicemente Buongiorno signora maschera.